Campo Sportivo: Via Varallo Pombia, 12 - Castelletto Ticino (NO)

News

logo castelletteseCorreva l'anno 1943 quando un gruppo di sportivi locali fondò l'Associazione Calcio Castellettese. Alla testa della società vi era Giuseppe Lorenzini, nominato Presidente. Attorno a lui vi era anche Battista Sibilia, il nonno di Carlo Sibilia, Presidente negli anni '80-'90.

Durante il periodo bellico si giocarono soltanto delle partite amichevoli.
Nel 1945, finita la guerra, riprese l'attività della FIGC e la Castellettese e partecipò al Campionato Piemontese-Lombardo di 1a Divisione e gli azzurri si classificarono nei posti d'onore.
Nella stagione 1950-51 la Castellettese vinse di prepotenza il campionato senza subire alcuna sconfitta.
Nell'annata successiva (1951-52) la squadra passò in Promozione assieme alle blasonate Omegna, Verbania, Cossato, Borgosesia, Valenzana, Asti e Domodossola.

Si proseguì per altre tre stagioni con risultati lusinghieri, ma tanti sforzi e tanta passione non potevano durare in eterno. Dopo un campionato giocato all'insegna della gioventù, il Consiglio societario decise di affidare la squadra ad un gruppo di volenterosi castellettesi che, in possesso di un grande spirito sportivo, cominciarono la seconda storica ricostruzione. Il Rag. Mario Bruno fu nominato Presidente: il successo non tardò ad arrivare e nel 1958-59 ci fu la conquista del campionato di Seconda categoria.
Nel 1964 Enrico Barberi diventò Presidente e per la società iniziò la scalata alla Prima Categoria che venne raggiunta nel campionato 1968-69 disputando un impareggiabile torneo ricco di vittorie, con nessuna sconfitta e soltanto due pareggi.

Passarono solamente due stagioni e la Castellettese fece il salto nella categoria più ambita a quei tempi per il calcio dilettantistico, ovvero la Promozione.
Nella stagione 1975-76 alla presidenza arrivò Gilberto Brocchi che vi rimase fino al 1978. A Brocchi subentrò Renzo Balzarini che resse le sorti della Castellettese per tre campionati. Nel 1981 il successore fu' Marziano Balzarini mentre dal 1987 la presidenza venne affidata a Carlo Sibilia che, nella stagione 1995-96, fece giungere la Castellettese nel nuovo campionato di Eccellenza.Dopo due campionati, però, ci fu il ritorno in Promozione.

Nella stagione 1998-99, l'avvento in società del direttore sportivo Franco Tosca e il costante lavoro della dirigenza contribuì a riportare la squadra in Eccellenza.

Nella programmazione societaria dal '99 al 01' la perfetta armonia dirigenziale ha contribuito al salto di qualità tanto sospirato che, dopo 58 anni di trascorsi, si è concretizzato con lo storico salto in Serie D al termine del campionato 2000-2001. Il sogno continua per sei fantastiche stagioni consecutive, la più emozinante durante la stagione 2005/2006, con presidente Giuseppe Gentile, vicepresidente Fabio Bosetti e mister Franco Della Donna durante la quale i nostri giocatori hanno dovuto tenere testa a squadre del calibro di Alessandria, Varese, Casale M., e concludendo la stagione salvando la squadra ai pay-out in una partita giocata nel campo della castellettese con un agguerritissimo Savona attirando circa 1500 spettatori . In questo periodo, grazie agli sforzi di Giuseppe Gentile, l'impianto sportivo della Castellettese subisce numerose modifiche migliorative, fra cui la costruzione della seconda tribuna coperta per gli ospiti.

Dalla fine della stagione 2004/2005 Giuseppe Gentile prende in mano le redini e, con una sana gestione societaria, comincia un cammino riorganizzativo; al suo fianco, dirigenti storici come Luigi Paracchini, Giuliano Pari, Visconti Renato e Luciano Montonati,nel frattempo l'impianto sportivo con i vari impegni da parte del comune e della societa', nella stagione di Eccellenza 2008/2009 viene finalmente omologato, per partecipare ai campionati di serie D, nelle due successive stagioni la castellettese partecipa al campionato di promozione, arrivando per la prima volta in semifinale di coppa Italia 2010/2011 contro Borgaro.

Social

Sede

ACD Castellettese
Via Varallo Pombia, 12
28053 Castelletto Sopra Ticino (NO)
Matricola F.I.G.C. 11230
P. Iva 00942660036
Cod. Fisc. 80021350030